Archivi categoria: Video emblematici

Qui ogni giorno si rischiano nuovi casi Aldrovandi

È successo ieri a Piacenza, dopo la vittoria dell’Italia contro la Germania. Senza entrare troppo nel merito – considerando che il video mostra quanto è accaduto già a “zuffa” cominciata –  dalle immagini si vedono almeno due atteggiamenti sbagliati delle Forze dell’Ordine:

1- La pistola in mano, che sembra eccessiva.

2- Quello che spintona, perché ci sta che se sei un cc ti incazzi se ti schizzano l’acqua mentre lavori, però o arresti per “oltraggio” o lasci stare ma non vai a spintonare.

Continua a leggere

Annunci

Oggi Keneddy avrebbe compiuto 94 anni – Qui, un suo discorso ai giornalisti di ieri, di oggi e di domani

“Ed è quindi alla stampa, biografa delle imprese dell’uomo, custode della sua coscienza, foriera delle sue notizie, che ci rivolgiamo per avere forza e sostegno, fiduciosi che con il vostro aiuto l’uomo diventerà ciò per cui è nato: libero e indipendente”. JFK

94 anni fa nasceva a Brookline, nel Massachusetts JFK, John Fitzgerald Kennedy, trentacinquesimo Presidente degli Stati Uniti. Il giovane Presidente democratico rimase alla Casa Bianca per quasi tre anni, fino al suo assassinio a Dallas il 22 novembre del 1963. La tesi officiale dell’omicidio fu che morì per mano di Lee Harvey Oswald – che venne arrestato il giorno stesso ed ucciso a sua volta due giorni dopo da Jack Ruby, togliendo di fatto la possibilità di comprendere attraverso un processo. Una tesi che sembra seriamente smentita da numerose analisi (per esempio qui) ai filmati, alle foto, alle testimonianze, e perfino da confezioni di vario tipo: in punto di morte, dopo mezzo secolo, E. Howard Hunt e Madeleine Duncan Brown confessano la loro verità. Spunta il nome del vice presidente e poi successore Lyndon Baines Johnson, o di Richard Nixon, per esempio. Entrambi hanno registrato le proprie confessioni e combaciano su molti punti, avvalorando dunque una tesi complottista. E ancora James Files, mafioso di Chicago, negli anni novanta confesso di aver partecipato all’operazione insieme con Charles Nicoletti.

Con questo video, non voglio arrivare alla soluzione del mistero, il mio intento non è nemmeno commemorativo. Non c’è bisogno. Già quest’uomo è stato rivoluzionario, troppo per un mondo immodificabile fatto con lo stampino. Nel video si sente l’audio di JFK mentre parla ai giornalisti, mentre parla a me. Le sue parole, come succede spesso con i grandi, valgono allora come oggi, negli States come qui, per quei giornalisti come per me. Sono universalmente valide. Ascoltate con attenzione.

Spot utile per scacciare via ogni dubbio: voto Pisapia

Spot utile per scacciare via ogni eventuale dubbio: le persone civile voteranno Pisapia al ballottaggio di Milano. Credo che Giuliano Pisapia permetterebbe ad una città importante come Milano di diventare un esempio per molte metropoli europee. Milanese, vota consapevolmente!

Catania salvo… e i calciatori si scatenano sull’aereo al gol del Genoa

Catania in salvo: i calciatori si scatenano sull’aereo al gol del Genoa che affonda la Sampdoria e da la certezza aritmetica al Catania. L’aereo Windjet del presidente Pulvirenti ringrazia! Il video postato da Telizzi mostra un lato molto casalingo, se vogliamo anche più umano, ed apprezzabile di questo mondo miliardario.

Radamel Falcao García Zárate o più semplicemente Falcao

In vista della prossima Copa America comincio una breve analisi dello stato attuale e della qualità dei calciatori colombiani. Partiamo dal classe ’86 Falcao García, che oggi ha segnato quattro gol nella semifinale di Europa League. “El tigre” è il miglior attaccante colombiano in circolazione. E non lo dico per il poker di oggi nella partita del suo Porto contro il Villareal. Ma perché semplicemente basta guardare i numeri per capire che siamo di fronte ad un giocatore concreto e determinante. Oggi al top della condizione. Al Porto dal 2009, ha giocato anche nel River Plate d’Argentina. Nella squadra portoghese tra l’altro gioca insieme con altri due colombiani forti, dei quali parlerò più avanti: Freddy Guarín e il giovanissimo James Rodríguez. Aggiungo di seguito un paio di video con i suoi ultimi gol in Europa (dove ad oggi è capocannoniere con 15 reti).

Poker contro il Villareal (semifinale)

Tripletta contro lo Spartak Moscow (ottavi)

Quanto è inumana l’umanità? Video risposta

Diversi quotidiani hanno pubblicato oggi due video molto differenti e molto uguali tra loro. Differenti perché rappresentano due mondi opposti, due culture lontane anni luce. Inghilterra: l’occidente, il nord, la ricchezza, il benessere; Sudan: l’oriente, il sud, la povertà, la miseria. Uguali perché in fondo raccontano quanto sia triste e confusa la nostra umanità. Una confusione perenne, primordiale, eterna. Infelice!

Probabilmente uno è girato da un qualche studente inglese mentre protestava per i suoi diritti insieme ai suoi compagni, magari sconosciuti, mai visti prima, ma, senza dubbio, uniti dal fervore di chi ha ancora qualcosa da dire, di chi vuole forgiare la società, di chi non vuole senza stare a guardare. Uno di questi studenti è disabile, Jody McIntyre di 20 anni, e con la sua carrozzina blocca la strada, manifesta così il suo dissenso. Purtroppo la polizia, evidentemente, non guarda in faccia nessuno e con una tristissima aggressività lo scaraventa a terra trascinando fino al ciglio della strada. Jody non è solo, gli altri in qualche maniera reagiscono e lo difendono. Ma questo non diminuisce l’inumanità del momento.

L’altro girato probabilmente da un poliziotto o da qualcuno che rimane indifferente e che anzi ride come gli altri. Al centro una donna in vesti islamiche che in lacrime urla di dolore mentre viene frustata da alcuni uomini della polizia. Uno strazio quei 50 colpi di frusta pubblici previsti per un qualche sciocco, sciocchissimo motivo.  Tutto intorno spettatori impassibili e corrotti nell’animo. Si compie la legge: sì, ma la coscienza non ha barriere, non ha codici o pergamene a fare da steccato, è libera. Triste e inumana umanità.

Ecco cos’è per me lo sport. Niente di più e niente di meno

Metafora della vita