Quando la Fiat anticipò l’addio a Termini Imerese

“La Fiat non cessa di stupirci. L’anticipazione della chiusura di Termini Imerese al prossimo 23 novembre crea ulteriori problemi, come se già la fuoriuscita della Fiat dallo stabilimento non fosse bastata”. Lo ha dichiarato il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, commentando la chiusura anticipata al prossimo 23 novembre dello stabilimento siciliano.

“C’era un impegno a cessare la produzione alla fine dell’anno – ha aggiunto Lombardo – non conosco le ragioni della chiusura anticipata. Mi rendo conto che questa scelta ci pone ulteriori gravi problemi. Dovremo quindi accelerare perché l’imprenditore che subentrerà faccia presto. Abbiamo messo a disposizione risorse e investimenti che renderanno l’investimento di Di Risio redditizio in un momento in cui il settore auto fa passi indietro”.

Gli fa eco il sindaco di Termini Imerese, Salvatore Burrafato. “È una notizia drammatica che arriva quando non è stata ancora chiusa la trattativa avviata con Dr Motors per il subentro nell’area industriale di Termini Imerese e che conferma, accrescendo il rammarico, che il nostro stabilimento è l’unico a chiudere in Europa a causa della crisi dell’auto”.

“Adesso le nostre speranze sono riposte nel progetto Dr Motors, un piano ambizioso che, comunque, non è in grado di garantire il reimpiego dei 2200 addetti, occupati oggi tra la Fiat e l’indotto. Ci auguriamo – ha concluso il sindaco – che questa notizia non pesi ulteriormente sull’incontro previsto mercoledì prossimo tra la Dr Motors e i sindacati”.

(Per il Quotidiano di Sicilia del 16 novembre 2011, pagina 4)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...