Giampilieri e Scaletta, Lo Monte: “Si deve mettere in sicurezza l’area”

Sono passati due anni dall’alluvione che ha Giampilieri e Scaletta Zanclea ha ucciso 37 persone, e nella Provincia di Messina sembra che il tempo si sia fermato. Una zona perennemente a rischio di gravi dissesti idrogeologici, dove ogni volta che piove in abbondanza si rischia il disastro. Per queste ragioni è necessario emanare subito una nuova ordinanza per utilizzare i fondi, 160 milioni di euro, destinati alla messa in sicurezza dei territori messinesi colpiti da frane e alluvioni. È quanto richiede al Governo nazionale il deputato messinese dell’Mpa, Carmelo Lo Monte, in un’interrogazione a risposta scritta presentata al presidente del Consiglio dei ministri e al ministro dell’Economia.

Il parlamentare ricorda che “lo stato di emergenza, disposto a seguito dei gravi dissesti idrogeologici che hanno interessato il territorio provinciale sia il primo ottobre 2009 che dall’11 al 17 febbraio 2010, è stato prorogato fino al 29 febbraio 2012. I comuni colpiti non sono ancora stati messi in sicurezza e per questo il 18 ottobre 2010 il commissario delegato per l’emergenza (il presidente della Regione siciliana) ha chiesto di poter utilizzare le risorse finanziarie previste nel PAR-FAS 2007-2013 perché le casse dell’ufficio commissariale non dispongono di adeguate risorse per eseguire gli interventi necessari”.

Lo Monte ricorda, inoltre, che “con l’ordinanza 3961 del 2 settembre 2011 il presidente del Consiglio dei ministri, aveva stanziato 160 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza da trasferire alle contabilità speciali del commissario delegato. Ma la prevista procedura di trasferimento delle risorse per il tramite del bilancio della Regione siciliana non permetterebbero di utilizzare nell’immediato i fondi stanziati”.

(Per il Quotidiano di Sicilia del 27 ottobre 2011, pagina 11)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...