Mutuo, per i giovani sotto i 30 anni è una vera chimera

Sei un giovane italiano under 30 e stai cercando una casa da acquistare? Allora avrai sicuramente trovato difficoltà con il mutuo. Anzi, quasi sicuramente non l’avrai ottenuto. Infatti questo tipo di finanziamento viene concesso, statisticamente, soltanto al 5 per cento dei richiedenti. È quanto rivela un indagine di Mutui.it, un comparatore web del settore che ha analizzato le richieste pervenute nel proprio sistema negli ultimi mesi.

Che a pagare la crisi economica attuale siano soprattutto i giovani è un dato certo: ci sono concrete ed elevate difficoltà per trovare un posto di lavoro, ed una volta individuato non è affatto semplice ottenere garanzie contrattuali adeguate. Tutto questo comporta l’impossibilità per i giovani di progettare la propria indipendenza, di pensare di andare a vivere per conto proprio, almeno in una casa di proprietà.

E non sono pochi gli under 30 che cercano di capire se c’è la possibilità di ottenere un finanziamento. “Il 24 per cento delle domande di mutuo prima casa arrivate al sito – racconta Alberto Genovese amministratore delegato del portale – è compilato da persone sotto i 30 anni. Questo testimonia da un lato, l’interesse dei giovani per l’acquisto della casa (da sempre prova della raggiunta indipendenza economica) e, dall’altro, della loro familiarità con gli strumenti che internet offre per risparmiare e investire al meglio. Lo stereotipo del bamboccione è, appunto, solo un cliché. I giovani avrebbero tantissima voglia di crescere e acquisire indipendenza; l’interesse degli under 30 per i mutui è elevato e tangibile, ma non sempre può, purtroppo, trasformarsi in un’azione concreta”.

La richiesta media di finanziamento è pari a 150 mila euro, che corrispondono al 77 per cento del valore dell’immobile. Considerando che il costo del mattone varia da regione a regione, ci sono, da questo punto di vista, marcate differenze territoriali anche nella somma richiesta in prestito. In Sicilia, al momento della domanda di mutuo, gli under 30 richiedono mediamente 129 mila euro. Una cifra fra le più basse d’Italia, molto vicina ai 122 mila euro della Calabria. Viceversa, la regione dove la richiesta è più ingente è il Trentino Alto Adige, 177 mila euro, seguita dall’Emilia Romagna, 173 mila, poi dal Lazio e dal Veneto, 168 mila.

Solo 1 mutuo ogni 20 viene rilasciato, dunque. Le cause di tanti “no” ai giovani da parte delle banche sono da ricercare nelle poche garanzie che i ragazzi riescono ad offrire: lavori precari, difficoltà nel trovare un garante o cointestatario del mutuo, l’indisponibilità di un profilo creditizio affidabile.

Gli under 30 sui quali sono basate le indagini del portale, hanno mediamente 27 anni e sembra che preferiscano il tasso fisso, infatti solo il 25 per cento sceglie quello variabile. “In questa situazione tanto complessa per i giovani italiani è bene agire con cautela – afferma ancora Genovese – e confrontare attentamente le diverse offerte delle banche aiuta anche i più giovani a far fronte a un impegno così importante”.

Le nuove generazioni cercano casa anche su facebook

A parte le difficoltà di avere accesso ad un mutuo, per le nuove generazioni comprare o affittare casa è una cosa da fare sul web. Internet effettivamente è ricca di portali in grado di esaudire qualsiasi tipo di esigenza e anche le tradizionali agenzie immobiliari si sono trasferite in rete, mettendo a disposizione lo stesso servizio offerto negli uffici. L’ultima frontiera è rappresentata però da Facebook. Secondo i risultati di un’indagine di Immobiliare.it, infatti, sono quasi un milione gli italiani che cercano casa sul più famoso dei social network. Per questa ragione molte agenzie stanno rimodulando il proprio business planning attivandosi anche su facebook.

In generale il mercato sul web è cresciuto del 39 per cento. Oltre alla politica degli operatori del settore, buona parte del merito va agli stessi proprietari degli immobili. Sembra, in effetti, che molti, prima di rivolgersi ad un intermediario, preferiscano tentare di fare la vendita da sé. Per far ciò si servono dei social network e dei forum in rete. Alla stessa maniera gli acquirenti, ancor di più se giovani, per trovare la casa dei sogni scelgono la ricerca con un clic.

(Per il Quotidiano di Sicilia del 18 ottobre, pagina 5)

Annunci

2 risposte a “Mutuo, per i giovani sotto i 30 anni è una vera chimera

  1. Anche sotto i 40 anni è molto difficile…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...