…Per omaggiare la memoria del prete che affrontò la mafia

“Parliamone, spieghiamoci, vorrei conoscervi e sapere i motivi che vi spingono a ostacolare chi tenta di aiutare ed educare i vostri bambini alla legalità, al rispetto reciproco, ai valori della cultura e dello studio”. Sono parole di don Pino Puglisi, coraggioso prete di “periferia” ucciso dalla mafia il 15 settembre del 1993. Ieri, in occasione del diciottesimo anniversario sono state molteplici le voci che si sono levate per rendere omaggio alla sua memoria.

“Il dolore per la sua assenza continua ad essere fecondo per la nostra comunità diocesana”. Lo ha detto il cardinale di Palermo, monsignor Paolo Romeo. “Ci hanno molto toccato – ha aggiunto Romeo – le parole con cui il Papa, lo scorso ottobre a Palermo, ha descritto un Puglisi totalmente dedito all’opera di educazione ed evangelizzazione dei giovani. Desidero partire da quella consegna e dagli orientamenti pastorali della Chiesa italiana per il nuovo decennio per guardare al Servo di Dio come testimone esemplare di una Chiesa che accompagna ed educa i giovani al tesoro dell’incontro con Cristo e alla vita buona e nuova del Vangelo”.

Anche il Senato, nella persona del Presidente, Renato Schifani, ha ricordato il sacerdote: “Don Puglisi non ha combattuto soltanto la mafia, ne ha combattuto la cultura, ridando dignità e speranza ai giovani, agli emarginati, a coloro che subivano la prepotenza e la violenza della criminalità organizzata. Per ciascuno di loro il suo operato era una speranza, per ciascuno di noi, oggi, il suo messaggio è lettera ancora viva. Combattere la mafia significa anche contrastarne la mentalità, lavorando nelle famiglie, nelle associazioni, nei circoli e nella scuola. Una famiglia sana, una scuola che non abbandona sono i pilastri per la crescita di una società autenticamente democratica”. Per il parroco di Brancaccio, ucciso con un colpo di pistola alla nuca, davanti casa, esploso dal killer Salvatore Grigoli, c’è, oggi, in corso la causa per il riconoscimento del martirio presso la Congregazione per le Cause dei Santi in Vaticano.

(Per il Quotidiano di Sicilia del 16 settembre, pagina 2)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...