Ue: Sì a macroregione Adriatico ionica

“La macroregione Adriatico-ionica ha una sua forza intrinseca perché si colloca in uno scacchiere molto delicato che è un crocevia di interessi ed è il fianco più debole dell’Ue”. Così  ha commentato il presidente delle Marche Gian Mario Spacca la decisione dei rappresentanti delle regioni europee che hanno detto sì alla strategia per la macroregione Adriatico-ionica. La competente commissione del Comitato delle regioni ha approvato il parere, di cui lo stesso è relatore che ora dovrà passare l’esame dell’aula nell’ottobre prossimo.

“C’é una sostanziale consapevolezza che le strategie per le macroregioni possono essere particolarmente utili per riavvicinare i cittadini all’Ue e, contemporaneamente, possono offrire un valore aggiunto importante per la realizzazione dei progetti che la stessa Unione si propone, ad esempio, sul fronte della politica marittima, dei trasporti, della logistica e della mobilità”.

Questa può offrire una rinnovata attenzione anche alle infrastrutture per la mobilità all’interno dell’area. Il 24 giugno scorso anche il Consiglio europeo aveva dato il suo assenso per proseguire nelle strategie macroregionali, compreso quella Adriatico-ionica.

(Per il Quotidiano di Sicilia del 6 luglio, pagina 24)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...