La prima vittima del batterio killer in Italia, l’occupazione agricola

Cetrioli o altro, ovunque si trovi, il batterio Escherichia coli in Italia ha già una prima vittima: l’intero settore agricolo. In Sicilia il rischio è che questa diminuzione nelle vendite si ripercuota pesantemente anche sull’occupazione. Per questa ragione, alla vigilia della riunione straordinaria convocata per fare il punto sul terremoto economico provocato dal batterio killer scoperto in Germania, la Confagricoltura siciliana rivolge ai politici di Bruxelles questa domanda: “Chi paga i danni arrecati alla orticoltura siciliana dal calo delle vendite dovute al batterio killer?”.

“Questo – dice il presidente, Gerardo Diana – è solo l’ultimo problema e si aggiunge a quelli provocati dall’importazione di prodotti extraeuropei, per i quali ci si augura venga attivato lo stesso livello di attenzione dedicato ai nostri”. L’augurio dell’organizzazione è che “vengano immediatamente adottate misure straordinarie in grado di aiutare gli agricoltori a superare questo ennesimo tsunami economico che, con dati alla mano, ha colpito indiscriminatamente tutti gli agricoltori, al di là del tipo di vendita effettuato”.

(Per il Quotidiano di Sicilia del 7 giugno, pagina 12)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...