“Vacanze sicure” per viaggiare sicuri con gli pneumatici sotto controllo

Con l’arrivo della “bella stagione” e la fine della scuola, comincerà l’esodo di migliaia di famiglie dalle città verso il mare o verso la campagna, con la conseguente invasione di strade ed autostrade, specialmente nei weekend e in prossimità delle ferie.

Viaggiare in sicurezza dovrebbe essere la prima preoccupazione di ogni automobilista. Proprio per esortare i cittadini ad un’attenzione maggiore è stata presentata l’iniziativa “Vacanze sicure 2011”, promossa dalla Polizia stradale insieme con Assogomma e Federpneus.

Il progetto, in particolare, prevede un’indagine sullo stato degli pneumatici con controlli nelle strade, coadiuvata da una campagna di sensibilizzazione sull’importanza dello stato delle gomme per la sicurezza stradale.

La Sicilia è una delle tre regioni scelte per promuovere questa campagna, insieme con Liguria e il Lazio. Territori diversi per morfologia e traffico, uno al Nord, uno al Centro e uno al Sud. Solo in questa maniera, infatti, sarà possibile ottenere risultati significativi per fornire un quadro statistico attendibile e utile per promuovere, in una fase successiva, iniziative specifiche di informazione e controllo, a seconda della zona interessata.

“Il parco circolante italiano, dagli ultimi dati ACI – ha dichiarato Fabio Bertolotti, Direttore di Assogomma – è di circa 48 milioni di veicoli di cui 36 milioni di auto con un’età media di circa 7 anni e mezzo. Le decine di migliaia di controlli svolti negli anni passati dalle Forze dell’ordine hanno rilevato pneumatici lisci dall’8% al 10%, danneggiati visibilmente dal 3% al 10%, nonché quantità significative di pneumatici non conformi alla carta di circolazione e addirittura non omologati. A questo panorama, certo non confortante, vanno aggiunte le vetture che circolano con pneumatici sgonfi: da indagini effettuate si stima che la metà delle auto circola con pneumatici sotto gonfiati e di queste  il 7-8% hanno pressioni di gonfiaggio inferiori del 20% a quella corretta e quindi da considerarsi in condizioni di possibile pericolosità”.

Dati desolanti, considerando che per esempio in caso di pioggia, uno pneumatico liscio rispetto ad uno in buono stato può raddoppiare  lo spazio di frenata. Il limite previsto dalla legge, oltre il quale uno pneumatico è da considerarsi deteriorato, è 1,6 mm. Così come quando le temperature sono elevate, una gomma sgonfia è maggiormente predisposta ad un cedimento strutturale. Scoppio, che eventualmente annullerebbe la stabilità del mezzo.

Controllare lo stato generale delle gomme, tra l’altro, dovrebbe essere semplicissimo. Esistono, infatti, oltre cinquemila gommisti che mettono gratuitamente a disposizione questo servizio in Italia: verifica della pressione, dello stato di usura, omologazione e conformità alla carta di circolazione.

Per capire fino a fondo la necessità di iniziative come “Vacanze sicure”, è sufficiente ricordare le impietose statistiche Istat sulla sicurezza nelle strade italiane, dove ogni giorno avvengono 598 incidenti stradali che causano 849 feriti e 13 morti. Una media superiore a un bollettino di guerra!

Roberto Sgalla, Polizia Stradale: Vi è in gioco la nostra sicurezza”

“Le gomme di un veicolo devono assicurare frenata, aderenza, comfort e precisione di guida. Ed è per questo che siamo convinti che non si è mai troppo attenti al controllo delle condizioni degli pneumatici, sia in inverno che in estate. Controllo della pressione e dello stato di usura sono buone norme di utilizzo degli pneumatici e questo anche in un’ottica di risparmio del carburante con conseguente salvaguardia dell’ambiente”. Con queste parole Roberto Sgalla, Direttore del Servizio Polizia Stradale ha espresso tutto il suo favore per l’iniziativa. “Pochi centimetri di gomma – ha spiegato – servono a garantire aderenza e tenuta di strada e sono perciò fondamentali per viaggiare in sicurezza”. Anche per questo, il personale della Polstrada impiegato nei controlli nell’Isola, così come nelle altre regioni, ha ricevuto una specifica formazione curata da Assogomme, con particolare riguardo alla marcatura degli pneumatici e alla loro omologazione in conformità con la normativa di settore. “Non si tratta solo di evitare qualche sanzione pecuniaria che il codice stradale prevede: in gioco vi è un interesse certamente superiore: la nostra e l’altrui sicurezza”, ha poi concluso Sgalla.

(Per il Quotidiano di Sicilia di sabato 14, pagina 5)

Annunci

Una risposta a ““Vacanze sicure” per viaggiare sicuri con gli pneumatici sotto controllo

  1. Bella iniziativa, faccio 80mila km ogni anno per lavoro e non faccio altro che vedere auto in sosta all’autogrill con i copertoni completamente lisci…spesso sono automobilisti che non hanno mai cambiato una gomma ma che mettono a repentaglio la vita di tutti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...